17 febbraio 2015

Gli elementi decorativi del ferro battuto

Il ferro battuto può sembrare un materiale rigido che difficilmente si concilia con le forme morbide e sinuose della natura, ma la realtà è un’altra.

Grazie alle mani sapienti dei mastri artigiani, il ferro può essere plasmato in innumerevoli forme, anche di ispirazione floreale:

  • eleganti fiori;
  • rose e foglie fucinate;
  • sinuosi fili d’erba.

Il fiore, o l’elemento floreale in generale, è l’elemento che ha caratterizzato le lavorazioni in ferro battuto agli inizi del Novecento – stile Liberty – ed è particolarmente apprezzato in quanto permette di creare composizioni di estrema leggerezza.

Questi elementi possono essere resi ancora più verosimili dall’uso di speciali vernici colorate, speciali colorazioni adatte ai materiali ferrosi.

Gli elementi floreali, però, non sono le uniche decorazioni che il ferro battuto può avere:

  • ricci – anche chiamati “volute”, sono verghe di ferro piegate a forma di spirale. Ne esistono diversi – ricci in ferro piatto, ricci battuti, ricci barocco, ricci in tondo, ricci forgiati, ecc – elementi perfetti per decorare cancellii in ferro battuto e inferriate;
  • pigne – forme regolari ed eleganti, sono l’elemento decorativo col quale si misura un bravo artigiano;
  • borchie, lance e piastre – parti forgiate col martello o col maglio, vengono realizzate per impreziosire opere particolarmente eleganti.

Ad ogni lavorazione in ferro il suo elemento decorativo, ad ogni stile la sua peculiarità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *